Una lettera di protesta al Direttore del TG2, al Garante della Comunicazione ed alla Commissione Femminicidio

04.06.2021

di Avv. Michela Nacca

Siamo costrette ad  inviare mail di protesta al Direttore del Tg2 della Rai Gennaro Sangiuliano, al Direttore di Rai2 Ludovico Di Meo, al Presidente del CdA Rai Marcello Foa, all'AD Rai Fabrizio Salini, all'AGCOM Garante sulla Comunicazione, alla Commissione Femminicidio, perche' nonostante una recente Ordinanza di Cassazione italiana abbia ribadito la condanna alla teoria Parental Alienation (ex Pas) definendola nazista, nonostante la incostituzionalita' della teoria, della strategia processuale che su di essa si innesca nei tribunali e della sua "cura", rivendicata e denunciata dalla Sostituta Procuratrice Generale in Cassazione Dottoressa Ceroni, nonostante le ormai conosciute e ripetute bocciature della Comunita' Accademica Internazionale e da ultimo anche da parte dell'OMS, il TG2 sez. rubrica Tutto il bello che c'e'  del 3 giugno 2021 ha voluto riproporre questa fantomatica "pseudo teoria".

Si informa che tutti i diritti su quanto scritto nei nostri articoli sono riservati, se utilizzati deve essere riportata la fonte, il link e l'autore - trasgressioni saranno perseguite ©2021



Intanto in Argentina il Garante Pubblico per la Comunicazione ha emesso solo pochi giorni fa una risoluzione (la n. 52) con cui bandisce dalle tv e radio argentine la citazione in senso adesivo della "pseudoteoria" Alienazione Parentale (ex Pas). Si tratta di una Risoluzione lunga, dettagliata e ricca di motivazioni che abbiamo gia' pubblicato. Innumerevoli stanno diventando all'estero i documentari e filmati, i reportage investigativi giornalistici, finalizzati a disvelare la distorsione gravissimia agita dai tribunali a causa della applicazione di questa "teoria", Anche Presa Diretta effettuo' nel gennaio 2019 un importante servizio a tal proposito ed ormai le testate web e cartacee che vi dedicano ampi spazi, denunciando la violenza su madri e minori, e' fortissima, tanto da aver indotto la Commissione Femminicisio ad acquisire non piu' solo gli inziali 572 fascicoli processuali ma decidendo di arrivare a ben 1.5.00 per capitre la portata egravita' del fenomeno!


Perche' la Alienaizone Parentale (ex Pas) e' una teoria che non va diffusa ?

Perche' in realta' non ha neppure dignita' di chiamarsi teoria, tanto da essere stata definita dalla Comunita' Accademica internazionale e da Organi giudiziari supremi come una "pseudotheory" o teoria parascientifica e "apice della follia" ( Giudice Dollinger 2018) e "junk science" (Paul Fink). Solo per citarne qualcuno!

Perche' anche l'OMS non ne ha accettato la sua inclusione nell'ICD 11 - ne' come sindrome ne' come disturbo ne' come problema relazionale genitore-figlio.

Perche' lo stesso fece la taske force dell'APA che rifolrmulo il DSM 5 nel 2010-2012, bocciandola come teoria ascientifica e pericolosa perche' distorsiva e rivittimizzante donne e minori.  

Perche'  si tratta di una subdola e fuorviante strategia processuale inventata da uno psichiatra americano che, lavorando come testimone esperto in difesa di padri accusati di abusi sessuali incestuosi - tra cui Woody Allen e Michel Jackson - ebbe la brillante idea di inventare una patologia da affibbiare a quei bambini che avessero raccontato abusi paterni, sfruttando i millenari prediugdizi culturali inconsci nella nostra societa' contro donne e minori: per Gardner quei racconti di abuso divennero  solo delle fantasie di bambini, frutto di  manipolazioni di madri vendicative o pazze.


Perche' anche il Grevio nel gennaio 20209 ha condannato l'Italia per l'uso di questa pseudoteoria nei tribunali italiani, tale da occultare la violenz domestica - egli abusi incestuosi - rivittimizzandone le vittime.

Perche' la CEDAW e' dal 2011 e poi di nuovo nel 2017 e certamente anche nei prossimi mesi ci condannera' per gli stessi motivi !

Una simile follia venne da subito bocciata dalla Comunita' Accademica internazionale, ma cio' nonostante in ambito processuale e nei tribunali ebbe un successo enorme: innanzitutto fra gli Avvocati difensori di padri pedocriminali, violenti, coercitivi  o semplicemente prepotenti o solo decisi ad ottenere in modo facile e veloce la vittoria giudiziale, perche' questa, sia in ambito penale che civile in tema di affido del minore,  grazie a questa pseudoteoria si e' rivelata ben presto  scontata e quasi immediata, sebbene violasse diritti essenziali delle persone, delle parti processuali e sull'equo processo. Una teoria ed una strategia che ebbe successo fra psicologi e psichiatri: perche' si apriva loro una opportunita' incredibile di lavoro ben remunerato, sia come testimone esperto nei tribunali, come consulente tecnico di parte e di ufficio, ma anche come psicoterapeuta per i percorsi di "cura" da questa  patologia "inventata" e "costruita" , l'alienazione parentale, ma anche per i Corsi, i Seminari, i Convegni di insegnamento  sulla alienazione   parentale.

Un business da miliardi di dollari e di euro!