L'APSAC americana smentisce i sostenitori della Parental Alienation!

10.10.2019

di Avv. Michela Nacca

Il 16 agosto 2019 l'APSAC, importante associazione americana che riunisce professionisti ed esperti su abusi infantili, pubblica un comunicato stampa in cui smentisce i sostenitori della Parental Alienation: non e' vero che l'APSAC ne confermi la validita'!

https://www.apsac.org/single-post/2019/08/16/APSAC-ANNOUNCES-REVISIONS-TO-ITS-DEFINITIONS-OF-PSYCHOLOGICAL-MALTREATMENT-AND-ADDS-A-CAUTIONARY-STATEMENT-REGARDING-USE-TO-SUPPORT-PARENTAL-ALIENATION-CLAIMS 



L'APSAC ha prodotto / sta producendo numerose pubblicazioni sul maltrattamento psicologico. Queste includono le Linee guida di pratica sull'indagine e la determinazione di sospetti maltrattamenti psicologici nei confronti di bambini e adolescenti, la monografia APSAC sul maltrattamento psicologico (in corso) e articoli nella newsletter APSAC, il consigliere APSAC (in corso). 

APSAC è stato informato che i sostenitori della Sindrome da Alienazione Parentale, del Disturbo di Alienazione Genitoriale e / o dell'alienazione  genitoriale  hanno riferito di aver usato le definizioni di APSAC circa i  maltrattamenti psicologici per affermare che l'APSAC sostiene l'alienazione dei genitori come un tipo di maltrattamento psicologico. Una richiesta/accusa  di Alienazione  Genitoriale viene troppo spesso presentata senza un'attenta valutazione delle accuse di maltrattamenti sui minori, violenza da parte dei partner e altri atti pessimi dei genitori, in particolare nelle controversie sulla custodia. (Vedi il Position Position APSAC sulle accuse di maltrattamenti sui minori e la violenza intima dei partner nel divorzio / scioglimento delle relazioni, 2016).       Questa errata caratterizzazione della posizione dell'APSAC sull'Alienazione  Genitori è stata trovata nelle pubblicazioni di addestramento dei sostenitori dell' Alienazione Genitoriale, nelle loro pubblicazioni e nelle loro testimonianze giudiziarie. La tabella seguente fornisce le definizioni attualmente approvate da APSAC di maltrattamenti psicologici.

Il maltrattamento psicologico è definito come uno schema ripetuto o episodi estremi di comportamento del caregiver (genitore affidatario) che contrastano i bisogni psicologici di base del bambino (ad es. Sicurezza, socializzazione, supporto emotivo e sociale, stimolazione cognitiva, rispetto) le quali  trasmettono che il bambino è inutile, difettoso,  danneggiati, non amati, indesiderati, in via di estinzione, utili principalmente per soddisfare le esigenze di un altro e / o sacrificabili.

Ne seguono i sottotipi e le loro forme.

SPURNING incarna gli atti di cura verbale e non verbale che respingono e degradano un bambino, tra cui:
1-sminuire, degradare e altre forme non fisiche di trattamento ostile o di rifiuto;
2-vergogna e / o ridicolizzare il bambino, comprese le caratteristiche fisiche, psicologiche e comportamentali del bambino, come mostrare normali emozioni di affetto, dolore, rabbia o paura;
3-individuare costantemente un bambino per criticare e punire, eseguire la maggior parte delle faccende domestiche e / o ricevere meno beni o risorse familiari (ad es. cibo, vestiti);
umiliante, specialmente quando in pubblico;
4-qualsiasi altro abuso fisico, abbandono fisico o abuso sessuale che comporta anche la respinta del bambino, come dire al bambino che lui o lei è sporco o danneggiato a causa o meritato abuso sessuale;

5-rimproverare il bambino mentre lo picchiava; dire al bambino che non merita di soddisfare i bisogni di base.

TERRORIZZARE  è un comportamento del caregiver che minaccia o rischia di ferire, uccidere, abbandonare o posizionare fisicamente il bambino o i suoi cari o gli oggetti in situazioni riconoscibilmente pericolose o spaventose. Il terrorismo include quanto segue:

1.sottoporre un bambino a circostanze spaventose o caotiche;
2. mettere un bambino in situazioni riconoscibilmente pericolose;
3. minacciando di abbandonare o abbandonare il bambino; ​​1
4.stabilire aspettative rigide o non realistiche con minaccia di perdita, danno o pericolo se non vengono soddisfatte;
5. minacciando o perpetrando la violenza (che è anche un abuso fisico) contro il bambino;
6. minacciando o perpetrando la violenza contro i propri cari, animali domestici o oggetti di un bambino, compresa la violenza domestica / intima osservabile dal bambino;
7. impedire a un bambino di avere accesso a cibo, luce, acqua o accesso al bagno necessari;
8. impedire a un bambino di dormire, rilassarsi o riposare;
9. qualsiasi altro atto di abuso fisico, abbandono fisico o abuso sessuale che implichi anche il terrore del bambino (ad es. rapporti forzati; percosse e mutilazioni).

ESPLOITING / CORRUPTING sono atti di caregiver che incoraggiano il bambino a sviluppare comportamenti e atteggiamenti inappropriati (vale a dire, comportamenti autodistruttivi, antisociali, criminali, devianti o altri disadattivi). Sebbene queste due categorie siano concettualmente distinte, non sono empiricamente distinguibili e, quindi, sono descritte come sottotipo combinato. Lo sfruttamento / corruzione include quanto segue:

1.modellizzare, autorizzare o incoraggiare comportamenti antisociali (ad es. prostituzione, esibizione in pornografia, attività criminali, abuso di sostanze, violenza o corruzione altrui);
2. modellare, autorizzare o incoraggiare a tradire la fiducia o ad essere crudeli con un'altra persona;
3. modellizzare, autorizzare o incoraggiare comportamenti evolutivamente inappropriati (ad es., parentificazione, adultificazione, infantilizzazione);
4. sottoporre il bambino che osserva a sminuire, degradare e altre forme di trattamento ostile o rifiutare coloro che hanno relazioni significative con il bambino come genitori, fratelli e parenti allargati;
5. forzare la sottomissione del bambino attraverso un eccessivo coinvolgimento eccessivo, invadenza o dominanza, consentendo poche o nessuna opportunità o supporto per le opinioni, i sentimenti e i desideri del bambino;

6. costringere il bambino a vivere i sogni dei genitori, manipolando o micromanaggiando la vita del bambino (ad esempio, inducendo sensi di colpa, incoraggiando l'ansia, minacciando il ritiro dell'amore, ponendo un bambino in un doppio legame in cui il bambino è destinato a fallire o deludere, o disorientare il bambino affermando che qualcosa è vero (o falso) quando chiaramente non lo è);
7. limitando, interferendo o minando direttamente lo sviluppo del bambino nei domini cognitivo, sociale, affettivo / emotivo, fisico o cognitivo / volitivo (cioè agendo da emozione e pensiero;            8. scegliendo, esercitando volontà), inclusa la malattia fabbricata dal caregiver anche conosciuta come medica abuso di minori;
9. qualsiasi altro abuso fisico, abbandono fisico o abuso sessuale che comporta anche lo sfruttamento / corruzione del bambino (come l'incesto e la cura sessuale del bambino).

NRESPONSIVENESS EMOTIONALE (ignorando) incarna gli atti di caregiver che ignorano i tentativi del bambino e ha bisogno di interagire (non riesce a esprimere affetto, cura e amore per il bambino) e mostra poca o nessuna emozione nelle interazioni con il bambino. Include quanto segue:
1. essere distaccato e non coinvolto;
2. interagire solo quando assolutamente necessario;
3. non riuscire a esprimere calore, affetto, cura e amore per il bambino;
4. essere emotivamente distaccato e disattento ai bisogni del bambino deve essere sicuro e protetto, come non riuscire a rilevare la vittimizzazione di un bambino da parte di altri o non riuscire a soddisfare i bisogni fondamentali del bambino;
5. qualsiasi altro abuso fisico, abbandono fisico o abuso sessuale che comporta anche una mancanza di risposta emotiva.

ISOLARE incarna gli atti di caregiver che negano in modo coerente e irragionevole le opportunità del bambino di soddisfare le esigenze di interazione / comunicazione con colleghi o adulti all'interno o all'esterno della casa. L'isolamento include quanto segue:

1. limitare il bambino o porre limiti irragionevoli alla libertà di movimento del bambino nel suo ambiente;
2. porre limiti o restrizioni irragionevoli sulle interazioni sociali con membri della famiglia, colleghi o adulti nella comunità; 2
3. qualsiasi altro abuso fisico, abbandono fisico o abuso sessuale che comporta anche l'isolamento del bambino, come la prevenzione dell'interazione sociale con i coetanei a causa delle cattive condizioni fisiche o del clima interpersonale della casa.

MENTAL HEALTH, MEDICAL ED EDUCATIONAL NEGLECT incarna gli atti di caregiver che ignorano, rifiutano di consentire o non riescono a fornire il trattamento necessario per la salute mentale, i problemi medici ed educativi o le esigenze del bambino. Ciò include quanto segue:

1. ignorare la necessità, il fallimento o il rifiuto di consentire o fornire cure per gravi problemi emotivi / comportamentali o bisogni del bambino;
2. ignorare la necessità, il fallimento o il rifiuto di consentire o fornire cure per gravi problemi di salute fisica o bisogni del bambino;
3. ignorare la necessità, il fallimento o il rifiuto o consentire o fornire cure per servizi per gravi problemi educativi o bisogni del bambino;
4. qualsiasi altro abuso fisico, abbandono fisico o abuso sessuale che coinvolge anche la salute mentale, la negligenza medica o educativa del bambino.


Il PSAC sta aggiungendo la seguente nota cautelativa alle sue pubblicazioni sul maltrattamento psicologico:  È negligente, persino sconsiderato, per un giudice, un avvocato, un tutore, un consulente o un altro professionista citare o altrimenti caratterizzare in modo errato questo o qualsiasi documento APSAC o pubblicazione su maltrattamenti psicologici come avallo o persino prestito di credito per una diagnosi o accertamento di "alienazione dei genitori".   

Per scoprire che un genitore ha commesso un abuso psicologico di un bambino nel tentativo di interferire con la relazione di quel bambino con l'altro genitore, è necessaria una prova diretta del comportamento del genitore, come denigrazione significativa, sforzi per minare la relazione di quel bambino con l'altro genitore, gli sforzi per convincere il bambino a fare false accuse di abuso o altri comportamenti estremamente dannosi da parte dell'altro genitore.

L'evitamento di un genitore da parte di un bambino non è una prova sufficiente di abuso psicologico da parte dell'altro genitore. I professionisti in cerca di assistenza su questi temi possono, come punto di partenza, esaminare la Dichiarazione di posizione 2016 dell'APSAC su "Accuse di maltrattamento sui minori e violenza intima del partner in caso di divorzio / scioglimento delle relazioni parentali" e altre pubblicazioni pertinenti.