"OSTE IL VINO È BUONO? CERTO CHE SI!" Il concetto di peer reviewed del pasismo

30.12.2020


di Avv. Michela Nacca

Premettiamo che Linda Gottlieb e', accademicamente parlando,  nulla piu' che una assistente sociale che ha lavorato per anni, appunto come assistente sociale,  nelle Contee di Nassau e Suffolk di NY : le stesse Contee in cui Giudici e assistenti sociali, nonostante le denunce materne,  relazionarono e decisero sulla non pericolosita' del padre di Thomas Valva, a cui il bambino fu riaffidato in via esclusiva  e per le mani del quale continuo'  cosi ad essere  abusato e infine ucciso nel gennaio 2020.

La Gottlieb, dopo questa prima esperienza professionale durata otto anni,   preferi poi avviare un'attivita' molto piu' redditizia   come  "esperta di alienazione parentale":  sia assistendo come "perito di parte", nei tribunali, genitori accusati di abuso incestuoso che si ritengono "alienati" , sia avviando corsi formativi per Avvocati ed altri professionisti sulla PAS/PA, sia attivando percorsi  terapeutici  riunificativi per  genitori, in genere padri,  cd "rifiutati" dai loro figli. Percorsi che    si basano  su due  convincimenti della Gottlieb: che i bambini abusati amino ugualmente i peggiori genitori abusanti e che dunque   la relazione tra figli e genitori  abusanti vada sempre preservata, costituendo a suo parere la migliore "cura" per abusante ed abusato.


Si informa che tutti i diritti su quanto scritto nei nostri articoli sono riservati, se utilizzati deve essere riportata la fonte, il link e l'autore - trasgressioni saranno perseguite © 2019-2020


La Gottlieb scrive sul proprio sito :
"I believe in the power of family members to heal each other out of the love they have for each other. I am a catalyst, as I help people in intimate relationships with each other to change each other and to achieve the goals and hopes that they share in common. I will support you in uncovering your hidden strengths and talents, and I will encourage family members and/or partners to discover with each other new pathways to problem resolution."
Since arriving at this treatment philosophy many, many years ago, Linda determined that the power of family members to heal each other applies unequivocally and principally to the parent-child relationship. This conviction has become the basis of her intensive, four-day treatment program for the disruption of a parent-child relationship. Linda is a catalyst to alienated parents to de-program their children and to take them down memory lane in order to reawaken their children's repressed memories of their loving, nurturing, and enjoyable relationship prior to the onset of the alienation. Linda has achieved 100% success in her unification in this program with a sequestration period that is adhered to
.  ('Credo nel potere dei membri della famiglia di guarirsi a vicenda per l'amore che hanno l'uno per l'altro. Sono un catalizzatore, poiché aiuto le persone in relazioni intime tra loro a cambiarsi a vicenda e a raggiungere gli obiettivi e le speranze che condividono in comune. Ti sosterrò nello scoprire i tuoi punti di forza e talenti nascosti e incoraggerò i membri della famiglia e / o i partner a scoprire insieme nuovi percorsi per la risoluzione dei problemi. '   Da quando è arrivata a questa filosofia di trattamento molti, molti anni fa, Linda ha stabilito che il potere dei membri della famiglia di guarirsi a vicenda si applica in modo inequivocabile e principalmente alla relazione genitore-figlio. Questa convinzione è diventata la base del suo programma di trattamento intensivo di quattro giorni per l'interruzione di una relazione genitore-figlio. Linda è un catalizzatore per genitori alienati per de-programmare i loro figli e per portarli indietro nella memoria al fine di risvegliare i ricordi repressi dei loro figli della loro relazione amorevole, nutritiva e piacevole prima dell'inizio dell'alienazione. Linda ha ottenuto il 100% di successo nella sua unificazione in questo programma con un periodo di sequestro che è stato rispettato. )  (v. in  https://www.endparentalalienation.com/ ).

Un convincimento in realta' non estraneo anche agli altri famosi sostenitori della Parental Alienation e della "bigenitorialita'" forzata: un padre pericoloso e violento e' comunque una risorsa per i suoi figli, sebbene essi siano sue vittime!

Un mantra che spesso leggiamo in CTU o in relazioni di CTP a difesa di padri italiani pedofili e violenti, talvolta riportato anche in sentenze che, pur riconoscendo la violenza paterna, tuttavia l;ungi dal proteggere il minore che ne e' vittima ne  impongono  la "resilienza"  proprio con innominati interventi di reset, probabilmente non dissimili da quello della Gottlieb.

Turning Points For Families  e' in sostanza  un programma di reset per minori che hanno paura/rifiutano  i loro padri/genitori  (spesso denunciati per abusi), ma oggi applicato anche a quei figli minori che  siano stati divisi, per vari motivi, da genitori non abusanti: un po' per ampliare il business, evidentemente, ed un po' per non far dire piu' che si tratti di percorsi destinati a favorire padri pedofili?

Non dubitiamo che presto  Turning Points For Families   verrà  citato come modello  anche in Italia, durante i  numerosi convegni sulla Alienazione Parentale, destinati a Giudici ed Avvocati nonché Psicologi giuridici:  come già viene fatto  per altri programmi, ma senza MAI menzionarne la ascientificità e molti altri particolari scottanti. Cio'  avviene ad esempio per il Family Bridge: un programma  ideato e condotto per anni dallo psicologo   Randy Rand,  ma che oggi viene codiretto da  Warshak (altro noto sostenitore della Parental Alienation), in quanto a Randy Rand sarebbe stata  ritirata da anni la licenza necessaria per svolgere negli USA l'attivita' da psicoterapeuta, in conseguenza di numerose denunce e altrettante  condanne disciplinari  che lo hanno raggiunto.

Domanda: sapete da chi verrà revisionato/autenticato  il programma di "riunificazione" Turning Points For Families di Linda Gottlieb?

Risposta: Dagli Harman... ossia da altri noti pasisti del PasGroup internazionale capitanati da W. Bernet.

Insomma il concetto di peer reviewed dei sostenitori della Parental Alienation ancora oggi sembrerebbe essere e RIMANERE  sempre e SOLO quello indicato da R. Gardner!

QUALE?

"Suonersela e cantarsela DA SOLI"  ... cosi come insegno'  R. Gardner con i suoi libri autopubblicati sulla PAS,  facendo credere a TUTTI GLI ALTRI, in specie ai Giudici,  che la loro comunità di  simpatizzanti  della PAS/PA corrispondesse  all' intera Comunità Accademica Internazionale... senza che ciò sia MAI stato vero!

Del resto questo sembrerebbe rimanere   l'unico "metodo"  possibile ed immaginabile ai sostenitori della PAS/PA , visto che nel 2010-2013 gia' l'APA  e nel 2018-2020 anche l'OMS  hanno  a piu' riprese sancito che la Parental Alienation non abbia alcuna validita'  scientifica,  cosi da non meritare menzioni  nel DSM 5 ne' nell'ICD 11: a ben vedere  ne' come sindrome, ne' come disturbo e neppure  come mero  "problema relazionale" ...checche' ne dicano i suoi imperterriti sostenitori!

Senza dimenticare che centinaia sono stati gli Organismi internazionali che hanno  smentito la pretesa scientificita' della Pas/Pa allertando sulla rivittimizzazione che il suo uso nei tribunali provoca: v. comunicato stampa dell'Apsac del 2019, v. Collective Memorandum dell'aprile-giugno 2019,  v. AEPap spagnola,  v.  The Leadership Council on Child Abuse & Interpersonal Violence, v.  National Council of Juvenile and Family Court Judges. NCJFC, v. Associazione Spagnola di Neuropsichiatria, v. Journal of Child Custody, v. Minnesota Center Against Violence and Abuse and professor and director of research at the University of Minnesota School of Social Work, v.  American Medical Association, v. National District Attorneys Association, v. American Prosecutors Research Institute , v.  BAR American Bar Association , v.  Center on Children and the Law Justice for Children,  v. CSMS del Belgio,v. l'EAP europea, v. il Comitato Cedaw 2011, par 51, v.  UN Women (Center to End Violence against Women and Girls, v.  la Federazione nazionale degli Ordini dei medici nel 2012, v. la  Società italiana di pediatria nel 2012, v. il  Presidente della Società Italiana di Psichiatria Andrea Priante, v. Luis Pedernera Chairman della Commissione ONU sui Diritti del Fanciullo ecc ecc.

Ciò scriviamo sperando ancora che il Ministro Speranza non abbia dato seguito a quegli studi sulla Parental Alienation annunciati mesi or sono: "studi"  senz'altro proposti e condotti dagli stessi "osti" della pas/pa, che rischiano di produrre  solo un grave DANNO ERARIALE,  già preannunciato ed inevitabile stanti gli organismi di eccellenza  a tal riguardo pronunciatisi (v. sopra).

Studi che dunque  rischierebbero  solo di rendere la comunita' accademica italiana  RIDICOLA DINANZI TUTTO IL MONDO!


N.B.: tutto cio' che sopra viene citato e' corroborato da fonti documentali.